Comune di Negrar

Noi e Voi

Regolamento di Polizia Urbana - Comunicato stampa del 21.07.2016
 

Nuove regole per le sale giochi, per chi frequenta le aree verdi, per chi porta a spasso i cani e per l’accensioni di fuochi. Queste le principale modifiche che il Consiglio comunale ha approvato al Regolamento di Polizia Urbana.

“In accordo tra Servizi Sociali e Polizia Locale abbiamo messo nero su bianco le regole condivise dalla Conferenza dei sindaci per contrastare le ludopatie – spiegano l’assessore alla  Sicurezza Urbana Maurizio Corso e l’assessore ai Servizi Sociali, Ulyana Avola,  – stabilendo l’orario massimo di funzionamento degli apparecchi per il gioco presenti nei locali pubblici  dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22. Non possono essere pubblicizzate le vincite conseguite nel locale, gli orari devono essere esposti e, nelle ore in cui non possono funzionare, gli apparecchi devono essere spenti. Oltre alle sanzioni fino a 500 euro, in  caso di violazione delle nuove regole per due volte in un anno è previsto il blocco del funzionamento degli apparecchi da uno a sette giorni. Siamo convinti che l’esempio sia fondamentale nell’educazione dei ragazzi – aggiunge Corso - per questo abbiamo deciso di vietare  di fumare e di assumere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione  nelle aree verdi pubbliche e di uso pubblico.”

Su proposta dell’assessore all’ecologia Fausto Rossignoli sono state modificate le regole per chi porta a spasso i cani, con particolare riguardo alla cattiva abitudine di chi non si preoccupa dei ricordini che i loro amici fidati lasciano sui marciapiedi o sulle aree verdi dove vanno a giocare i bambini.  Oltre all’obbligo di raccogliere gli escrementi servendosi di appositi involucri di plastica da depositare nei cestini dei rifiuti, i conduttori di cani su aree pubbliche o aperte al pubblico devono sempre avere con se gli involucri di plastica e devono essere  in grado di esibirli agli organi di vigilanza e non possono lasciar vagare liberamente i cani in cerca del luogo ove svolgere le loro funzioni fisiologiche. “È un segnale di rispetto per l’ambiente e per la convivenza civile” spiega l’assessore Rossignoli. In caso di violazione delle regole, sanzioni salatissime fino a 500,00 euro anche in questo caso.

Il regolamento di Polizia Urbana ha ora al suo interno anche la regolamentazione dell’accensione  dei fuochi  per bruciare sui luoghi di produzione i residui da potatura provenienti da attività agricole. Sarà il sindaco a stabilire di anno in anno con una apposita ordinanza i periodi in cui è possibile questa pratica.  Le regole introdotte nel regolamento sono conformi a quanto stabilito dalla legge sui rifiuti e corrispondono agli accordi presi dal sindaco Roberto Grison con le associazioni degli agricoltori.

Altre modifiche sono state apportate al regolamento, sia per adeguarlo a alla normativa che nel tempo è cambiata, sia per dare un po’ più di ordine alla convivenza civile.   All’ingresso dei condomini dovrà essere affissa una targhetta con gli estremi dell’amministratore, è stato disciplinato l’accattonaggio e sono state stabilite nuove regole per l’uso dello stemma del comune.
 

Dal 1° luglio è attivo il servizio di sorveglianza notturna delle aree verdi comunali - Comunicato del 14.07.2016

Dal 1° luglio è attivo il servizio di sorveglianza notturna delle aree verdi comunali maggiormente frequentate.

Il servizio sarà svolto dalla ditta di vigilanza privata CIVIS S.P.A. e riguarderà le seguenti aree verdi:

-         Area verde di San Vito di Negrar

-         Area verde di “Corte Bagola” (Arbizzano)

-         Area verde di Novare (Arbizzano)

-         Area verde di San Peretto di Negrar

-         Area verde circostante la Baita Alpini del capoluogo

-         Area verde di via Pertini del capoluogo

Ogni giorno, ad orari diversi, una Guardia Particolare Giurata dotata di autovettura con le insegne della Ditta controllerà le singole aree ed il controllo sarà rilevato mediante apposito TAG elettronico che permetterà l’invio di un report delle avvenute ispezioni alla fine di ogni mese.

Qualora la GPG, nello svolgimento del servizio, rilevasse presenze sospette, comportamenti anomali, danneggiamenti al patrimonio comunale, segnalerà  nell’immediatezza i fatti degni di necessità di intervento immediato alle Forze dell’Ordine disponibili e il giorno successivo informerà la Polizia Locale, con la quale la ditta dovrà sempre interfacciarsi per adeguare il servizio alle esigenze effettivamente rilevate.

“Abbiamo la fortuna di avere numerose aree verdi attrezzate distribuite su tutto il territorio comunale -  spiegano il sindaco Roberto Grison e l’Assessore Maurizio Corso -  che i cittadini vivono come luoghi di aggregazione sociale. Soprattutto nel periodo estivo riceviamo segnalazioni di alcuni cittadini residenti nelle vicinanze che lamentano comportamenti privi di senso civico, in particolare nelle ore notturne. Viene disturbata la quiete pubblica e il diritto al riposo.  I controlli in questi orari non riusciamo a garantirli con la nostra Polizia Locale per cui, assieme al nostro Comandante abbiamo pensato di attivare interventi miranti al controllo di queste zone mediante una ditta di vigilanza privata. È una risposta aggiuntiva a quanto stiamo realizzando per migliorare la sicurezza urbana – concludono il Sindaco e l’Assessore -  e si aggiunge alle pattuglie che la Polizia Locale del distretto svolge in maniera congiunta nei fine settimana, alle telecamere per la video sorveglianza ed alle telecamere per la lettura delle targhe che stiamo posizionando sulle vie di accesso al nostro territorio comunale”.

L’incarico per il controllo delle aree verdi terminerà il 30 novembre, ma non è escluso che possa proseguire anche oltre, se se ne ravvisasse la necessità.